Project Description

FESTIVAL

LABORATORI

MEME 2015

BESTIARIO

Il percorso del 2015 si conlude riunisce all'insegna della zoologia riunendo in un evento aperto al pubblico i tre laboratori invernali ideati da Menoventi e realizzati in collaborazione con l'attrice Rita Felicetti e la Scuola Comunale di Musica G.Sarti.

Dall’antichità fino ai giorni nostri la zoologia – e con essa il vasto libro degli esseri immaginari - ha esercitato sull’uomo un fascino peculiarmente didattico: gli animali e le bestie fantastiche parlano di noi e come noi, sono specchio delle nostre abitudini e delle nostre debolezze, abitano città che sono modello utopico o distopico della nostra Polis.
Il teatro per una sera accoglierà con piacere il latrato dell’attore, il grugnito del clown e il ruggito del bambino.

Un progetto di Menoventi
Con il sostegno di Fondazione del Monte
In collaborazione con E Production, Accadamia Perduta, Faventia Sales, Banca di Romagna
Con il patrocinio del Comune di Faenza

Con
Samuela Bacchereti
Paolo Banzola
Sofia Banzola
Gianluca Baravelli
Matteo Bernabei
Gloria Bossi
Marco D'ambrosio
Bianca Maria Canepa
Chiara Castellari
Giovanni Del Vecchio
Giacomo Gentilini
Michele Giovanazzi
Dario Mammana
Ennio Mammana
Rosa Miele
Carlotta Modano
Silvia Naldoni
Francesca Palma
Fiorenza Pancino
Christian Rondoni
Antonella Sangiorgi
Barbara Sangiorgi
Massimo Solaroli
Sabrina Tronconi
Paolo Vernarecci
Matteo Zauli
Tania Zoffoli

Chitarre
Michele Saviotti
Massimo Saviotti

dettaglio laboratori:

IL BESTIARIO DI ABERDEEN – Laboratorio per adulti
Menoventi

Il laboratorio è orientato verso la creazione di una serie di quadri e brevi narrazioni che costituiscono un catalogo scenico degli animali. La composizione sarà frutto di improvvisazioni guidate e di un lavoro su alcuni testi di riferimento. Oltre all’esplorazione di alcune tecniche di base, gli esercizi proposti costituiranno le basi per la formazione di un coro ferino e di un percorso individuale legato alla zoologia reale e fantastica.
Da sempre il coro degli animali ci parla della nostra natura comunitaria e gregaria, del non individuale. Il branco, lo stormo, la mandria, il gregge, il formicaio: seguendo una lenta mutazione del nostro immaginario che attraversa la nostra cultura da Aristofane a Orwell, lavoreremo su un coro bestiale che prende casa e diventa fattoria.
14 incontri da novembre 2014 a marzo 2015. Totale ore: 44

DOCUMENTARIO IMMAGINARIO – Laboratorio per ragazzi 8-13 anni
Menoventi

Gli animali sono da sempre i protagonisti di molte favole e racconti d’avventura, ma sono anche il soggetto di molti documentari naturalistici.
Partiremo da questi elementi per creare un paesaggio in cui i bambini/ragazzi/animali sveleranno il loro habitat naturale attraverso registrazioni, giochi di luce e ombre, inventando interviste impossibili e… se saremo fortunati potremo vedere dei rari esemplari dal vivo descritti con puntiglio.
La musica, la fantasia, il desiderio di creare insieme, l’uso del corpo, dello spazio e della voce saranno gli strumenti di un gioco che darà vita a una sorta di documentario immaginario.
13 ncontri da novembre a marzo 2015. Totale ore: 20 – massimo 15 paretecipanti

L’ANIMALE CHE MI PORTO DENTRO – Laboratorio sul Clown
Rita Felicetti

L’intento di questo laboratorio consiste nell’alimentare la parte istintiva per regredire, per diventare randagi. Tornare indietro per andare avanti, liberandosi da ogni giudizio e soprattutto del nemico principale del clown: l’auto-giudizio. Il clown teatrale è un enorme “neo-nato” che urla e grugnisce ed è libero di essere semplicemente se stesso.
Si partirà da un training di riscaldamento per arrivare ad amplificare la propria presenza in un dato spazio. Il lavoro sul corpo servirà per sciogliere tensioni e attraversare la fisicità del Clown Bianco e dell’Augusto. Si lavorerà sulla Pantomima ovvero sulla musica e il ritmo che suggeriscono un temperamento da assecondare, sul Neutro per stare davanti ad un pubblico nella più totale sincerità e sulla voce del clown, che è un suono ma è anche un “tipo” di silenzio.
7 incontri da gennaio 2014 a marzo 2015. Totale ore: 22,5 – massimo 15 paretecipanti

CONDIVIDI