Project Description

SPETTACOLI

Beatrice Buzi

ASCOLTATE!

Cartoline a Roma

Di Gianni Farina e Consuelo Battiston
Regia Gianni Farina
Con Consuelo Battiston
Progetto sonoro Mirto Baliani
Scene Laura Bulzaga
Raccolta del materiale, interviste, traduzioni Beatrice Buzi e Ludovico Orsini Baroni
Voice over Luigi Dadina
Ospite romano Vittorio Giacopini
Organizzazione Neera Pieri
Foto Beatrice Buzi
Produzione E production/Menoventi, Teatri di Vetro
Debutto: teatri Vascello, Roma - Teatri Di Vetro, 5 novembre 2015

mettiti di spalle alla fontana
chiudi gli occhi
appoggia la mano destra sulla spalla sinistra
lancia la monetina.
Perfetto, ora il tuo ritorno a Roma è assicurato.

Tra settembre e ottobre i turisti stranieri che hanno alloggiato a
Roma sono stati importunati da una moltitudine di questionari e
interviste; il materiale raccolto è stato tradotto, selezionato e
infine assemblato per cercare di restituire le impressioni che la
città e i suoi abitanti hanno lasciato ai visitatori.
Ascoltate dunque la voce dei turisti che hanno condiviso il loro
tempo e il loro denaro con i romani, ascoltate un concerto di
cartoline inviate da Roma a Roma, una bacheca sonora che intende
testimoniare la vocazione turistica della città e il mutamento
antropologico che ha riesumato i cocchieri, i santi e i
centurioni.

Ascoltate! è una RACCOLTA di interventi performativi che la compagnia Menoventi realizza in collaborazione con E-production, Teatri di Vetro e altre realtà in via di definizione.
Per ciascuna VOCE della raccolta la compagnia attiverà una ricerca intorno a uno o più temi specifici che in qualche misura connotano la città ospite e suoi abitanti; inoltre verrà individuata una particolare comunità o una categoria di persone a cui dar voce, sollecitandoli a dire la loro opinione in rapporto alle tematiche selezionate.
I materiali accumulati nella prima fase del progetto – la raccolta avverrà tramite questionari e interviste elaborati in collaborazione con sociologi o altre figure da individuare caso per caso - verranno assemblati per creare una sorta di bacheca, un compendio di aforismi, annunci o anatemi che parlano alla città stessa e ai suoi abitanti.
Questo materiale subirà un processo di trasformazione volontario, acquisendo forma organica grazie al lavoro di composizione drammaturgica svolto da Gianni Farina e Consuelo Battiston, ma soprattutto acquisendo una VOCE attraverso il percorso attoriale di Consuelo Battiston, supportata da un'elaborazione sonora di Mirto Baliani.
Sarà però fondamentale anche il percorso di trasformazione involontario: per forza di cose il gruppo di artisti attiverà inconsapevolmente dei filtri che portano a una restituzione del loro punto di vista, esterno alla comunità; una prospettiva che soggiace a una visione parzialmente estranea ai processi in atto all'interno della polis.
L'amplificazione comprende sempre anche una distorsione dell'oggetto amplificato; il procedimento alchemico che darà voce ai cittadini in realtà parlerà un'altra lingua, forte di un altro timbro, un altro tono, un'altra intensità, che lascia spazio alle imprevedibili derive della composizione artistica.

LISTEN!
Postcards to Rome

Turn your back on the fountain.
Close your eyes.
Put your right hand on your left shoulder.
Throw the dime.
Perfect, now your return to Rome is guaranteed.

Between September and October 2015, foreign tourists in Rome have been bothered by a moltitude of questionnaires and interviews. The collected material has been selected and put together in order to return the impression that the city and its inhabitants have left on the visitors.
Listen to the voice of the tourists who shared their time and money with Romans, listen to a concert of postards from Rome to Rome, listen to the sound board that bears witness to the vocation of the city to tourism, and the anthropological mutation that exhumed coachmen, saints and centurions.

Postcards to Rome is the first episode of LISTEN!, a performance series dedicated to italian cities.
For every study a research group investigates one or more main themes, with questionnaires and interviews designed in collaboration with sociologists or other figures.
The collected materials - a compendium of aphorisms, advertisings and anathemas – create a voice that amplifies the point of view of a representative category of people in the host city.
The material undergoes a voluntary transformation , through dramatic composition, work on the performer's body and voice, and sound processing.
This first effort generates also an involutary transformation: the company unknowingly activate filters that lead to a return of their subjective perspective, outside the community; a perspective generated outside the processes taking place within the polis.
Amplification always includes distortion of the object; the voice of the citizens – after this alchemical process – finally speaks another language, that possess another timbre, another tone, another intensity induced by unpredictable drifts of artistic composition.

AUDIO

CARTOLINE A ROMA – radio edit
Andato in onda Martedì 13 novembre 2018 ore 14 all’interno della trasmissione TUTTA SCENA TEATRO, a cura di Federico Raponi.
ASCOLTA SU RADIO ONDA ROSSA

RASSEGNA STAMPA

  • Maria Francesca Stancapiano

    Limina Teatri

  • Ilenia Carrone

    doppiozero

  • Anna Bandettini

    Repubblica

  • Iacopo Gardelli

    Ravennanotizie.it

  • Luca Lòtano

    TEATRO E CRITICA

  • Marco Rossi

    CULTURAMENTE

  • Giulio Sonno

    PAPER STREET

CONDIVIDI