logo rete critica

Premio Rete Critica

Marta Ragusa Succo Acido 27/11/2011

Premio Rete Critica alla Compagnia Menoventi

Rete Critica alla sua prima edizione premia la compagnia teatrale Menoventi che guadagna ben 13 preferenze contro le 10 assegnate alla compagnia Ricci/Forte.

Menoventi is the answer. È la giovane compagnia teatrale di Faenza a ricevere la prima edizione del premio Rete Critica assegnato da 27 riviste online, siti e blog di teatro. Nonostante ancora non sia ben chiaro in cosa consisterà suddetto premio (lo decideremo a breve), siamo certi che alla compagnia Menoventi piacerà, soprattutto se si tratterà di una torta. I critici in rete hanno potuto votare fino alle 17.30 del 26 novembre e i risultati di queste votazioni (per alcuni anche molto sofferte) sono stati immediatamente comunicati da Oliviero Ponte di Pino, uno degli ideatori del premio e anima di Rete Critica, dagli studi di Piazza Verdi, su Radio3. Ogni sito o blog fino al 9 novembre aveva avuto la possibilità di esprimere al massimo tre candidature, potendo scegliere non solo tra attori, compagnie e spettacoli ma anche fra teatri stessi, libri e istituzioni che si occupano di teatro. Il quadro che ne è venuto fuori era molto articolato: trattandosi di riviste che hanno sede in diverse regioni d’Italia, i candidati erano altrettanto variopinti. Dopo questa prima fase si è passati a quella di recupero, in cui passavano al secondo turno i candidati segnalati da almeno due riviste più eventuali recuperi. A quelle che sono state definite le “primarie” del premio sono arrivati così Teatro Valle Occupato, Menoventi, “Alexis” (Motus), Ricci/Forte, “Eresia della felicità” (Marco Martinelli), la Regione Puglia, Francesca Pennini/Collettivo Cinetico, Angelo Mai Occupato, Davide Carnevali, “Albero senza ombra” di César Brie, Mimmo Borrelli e Barokthegreat. E il ballottaggio finale ha visto gareggiare Menoventi contro Ricci/Forte. Che si trattava di una contesa non facile né scontata ce lo dimostrano i risultati: mentre su facebook, dove è stata data a chiunque la possibilità di esprimere il proprio voto, a stravincere è stata la compagnia Ricci/Forte (595 contro 212 voti), i critici in rete hanno preferito (13 contro 10) i Menoventi. Il premio, secondo noi, oltre ad accendere i riflettori, già di per se perfettamente funzionanti, su una compagnia emergente il cui lavoro ci sembra delicato e allo stesso tempo potente ma soprattutto necessario per la sua sincerità, serve a riflettere su una questione estremamente importante per noi che viviamo di teatro e di critica teatrale: il ruolo, la posizione, il futuro della critica nel web. A Piazza Verdi, Oliviero Ponte di Pino, Andrea Porcheddu, Renato Palazzi e molti altri ne hanno parlato, sollevando anche soltanto per accenni numerose questioni che meritano di essere sviluppate in maniera più ampia e costante. Dal dibattito comunque si è evinto quanto spesso la critica web (per ragioni di spazio e di indipendenza) sia più fedele al principio originale di “critica” rispetto a quella cartacea, diventata ormai (con le dovute eccezioni) mera cronaca teatrale. Un’altra nota a favore di questo piccolo ma vivacissimo premio è il fatto che ha messo e mette in contatto tra loro diverse realtà giornalistiche, favorendo il dibattito e la reciproca conoscenza e stima. La tappa finale di questa prima edizione di Rete Critica prevede, così, che tutti questi amanti del teatro si incontrino e incontrino Consuelo Battiston, Gianni Farina e Alessandro Miele della compagnia Menoventi al Piccolo Teatro Grassi di Milano dove, il 12 dicembre 2011, oltre ai premi Ubu verrà consegnato anche un minuscolo ma tangibilissimo premio dall’intangibile mondo del web.