foto di tania zoffoli

La remissiva

(Titolo provvisorio)

di Menoventi
Con Consuelo Battiston
Regia di Gianni Farina
Produzione in corso
Debutto previsto per l’estate 2017

Questo progetto nasce dalla volontà di indagare il tema della giustizia sociale utilizzando alcuni strumenti formali che hanno caratterizzato il percorso intrapreso fin qui da Menoventi: ironia, rapporto diretto con lo spettatore, i paradossi metateatrali della rappresentazione.
La giustizia sociale è un tema vastissimo che implica infinite derive; ci concentreremo quindi su tre aspetti specifici di questo mare magnum per dare vita a tre situazioni diverse che in qualche modo metteranno in scena le conseguenze della stratificazione sociale.

Tre donne, interpretate da Consuelo Battiston, sono le protagoniste di altrettanti episodi brevi che costituiscono l’impalcatura del lavoro.
Una caratteristica determinante del progetto è la mutevolezza estrema delle situazioni e del linguaggio utilizzato nei diversi capitoli. Il patto finzionale stipulato con lo spettatore cambia continuamente in modo da creare uno spaesamento che riecheggia lo smarrimento del soggetto “socialmente debole” di fronte a qualcosa che sta fuori dalla sua portata.
Dal qui e ora improntato sull’ironia e sul metateatro si passa a una rappresentazione che evoca un altrove (quarta parete) per concludere con un corso interattivo rivolto direttamente al pubblico.
Tre episodi completamente diversi dunque, legati dal filo conduttore tematico e dalla presenza di una triplice donna che si fa specchio di una condizione sempre più generalizzata; il divario tra ricchi e poveri continua ad aumentare, le possibilità di riscatto sociale diminuiscono.